fbpx

Risparmiare sul riscaldamento. Pellet vs gasolio, metano e gpl

risparmiare sul riscaldamento

Le stufe, le termostufe e le caldaie a pellet sono un’ottima soluzione per risparmiare sul riscaldamento della propria casa.

Con il pellet è possibile ridurre i costi fino a 1200 euro all’anno. Inoltre gli incentivi e i benefici fiscali per le ristrutturazioni consentono di acquistare stufe e caldaie a un prezzo molto più basso rispetto a quello originale.

Utilizzare il pellet di qualità significa anche scegliere un prodotto ecologico. Basti pensare che 20 moderne caldaie a pellet emettono la stessa quantità di polveri sottili annua di 4 stufe a legna tradizionali.

Scopriamo insieme come mai scegliere il pellet comporti un risparmio davvero vantaggioso.

Pellet vs gasolio, metano e gpl: quanto si risparmia

Se siete alla ricerca di una buona soluzione che vi faccia abbassare le bollette, è  utile, innanzitutto, confrontare le diverse alternative disponibili sul marcato e valutare quale faccia al caso vostro.

La scelta del combustibile che adotterete si riverserà, alla fine, proprio sul consumo inteso in termini economici. A questo riguardo considerate il fatto che per produrre le stesse kilocalorie di un litro di gasolio servono 2,12 chili di pellet.
Un litro di gasolio costa 1,72 euro mentre il prezzo di 2,12 chili di pellet è di 0,508 euro.

Per riscaldare un metro quadro di un appartamento servono 19 litri di gasolio. Se immaginiamo di avere un’abitazione di 100 mq, usando il pellet otterremmo un risparmio del 70%.

Se invece consideriamo il metano, le cose cambiano ma non di tanto. Per avere le kilocalorie prodotte da un metro cubo di metano occorrono 2 chili di pellet. Mentre il metano costa 0,98 euro al metro cubo, 2 chili di pellet costano 0,48 euro.

Supponiamo di dover riscaldare lo stesso appartamento di 100 mq, se scegliessimo il pellet avremmo un risparmio del 49%. E sappiamo bene che al giorno d’oggi non è poco.

Appurato il vantaggio che comporta riscaldare la casa con il pellet, cosa preferire tra le caldaie a pellet o le stufe a pellet?

Le caldaie a pellet in grado di riscaldare tutta la casa. Tornando al nostro appartamento di 100 mq, se decidete di usare una caldaia a pellet, avrete un risparmio del 13% in confronto al metano, del 51% rispetto al gasolio e del 72% rispetto al gpl.

Costo di riscaldamento annuale:

  • Caldaia a pellet: 780 euro
  • Caldaia a metano: 900 euro
  • Caldaia a gasolio: 1.584 euro
  • Caldaia a gpl: 2.796 euro

Le stufe a pellet, invece, sono adatte a chi vuole riscaldare una o poche stanze e non l’intera abitazione. Se volete integrare il vostro sistema di riscaldamento con una stufa a pellet, risparmierete il 6% sul riscaldamento completamente a metano, il 25% sul riscaldamento solo a gasolio e del 36% su quello a gpl.

Se optate per questa soluzione, sappiate che pagherete circa 400 euro all’anno per il pellet, a cui dovrete aggiungere il costo del combustibile utilizzato per alimentare la vostra caldaia:

  • Metano: 450 euro
  • Gasolio: 792 euro
  • Gpl: 1.398 euro

Incentivi per acquistare una stufa o una caldaia a pellet

Se adottate il pellet per riscaldare casa non risparmierete solo sul riscaldamento, ma vi spetteranno anche delle agevolazioni fiscali.

In particolar modo acquistando una stufa a pellet avrete diritto alle detrazioni fiscali del 50%  e al Conto Termico 2.0.

Cosa s’intende per Conto Termico? È un incentivo statale che favorisce gli interventi e le opere finalizzate all’aumento dell’efficienza energetica e alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Questo incentivo vuole incoraggiare, soprattutto, la sostituzione di generatori alimentati a gasolio, olio combustibile, carbone o biomassa, con generatori più moderni a biomassa legnosa, tra le quali anche le stufe a pellet. Il Conto Termico 2.0 assicura una maggiorazione dell’incentivo che premia gli impianti di riscaldamento con le migliori performance emissive.

Termostufe a pellet: risparmiare sul riscaldamento e sull’acqua

Le termostufe a pellet permettono di riscaldare sia la casa che l’acqua e, contemporaneamente, di alimentare i termosifoni con un unico processo di combustione. Di conseguenza avrete una riduzione notevole sul consumi annui di combustibili e avrete soddisfatto, comunque, il fabbisogno di tutta l’abitazione.

Scegliere una termostufa si tradurrà in una reale diminuziome dei costi e, quindi, della bollette, perché è caratterizzata da un’ottima resa termica e calorica.

Non tutte le stufe garantiscono questi vantaggi. Se volete realmente risparmiare sul riscaldamento di casa, accertatevi di acquistare un prodotto che sia davvero valido e che abbia il marchio di qualità.

 

Abbiamo un offerta valida solo per questo mese .

Compila il modulo senza impegno un nostro tecnico specializzato ti contatterà per illustrarti tutte le promo 2020, con importanti detrazioni fiscali.